PRIMO PIANO

Comunicato SSC Napoli su Stadio Diego Armando Maradona

La SSC Napoli si rallegra per la delibera firmata da tutta la Giunta Comunale nel dedicare a Diego Armando Maradona l’ormai ex Stadio San Paolo.

Crotone-Napoli, i precedenti

Sarà il terzo confronto tra Crotone e Napoli in casa dei calabresi in Serie A. Questi i due precedenti: Crotone-Napoli 1-2 del 23 ottobre 2016...

Crotone-Napoli sarà diretta dall’arbitro Marinelli di Tivoli

Sarà l'arbitro Marinelli di Tivoli a dirigere Crotone-Napoli, decima giornata di Serie A. Assistenti: Costanzo-Rossi. IV Uomo: Massimi. VAR: Nascia-Del Giovane. E' la prima direzione di...

Gattuso: “Domani partita difficile, ci vorrà una prestazione di alto livello”

Ci vorrà una prestazione di alto livello domani". Gennaro Gattuso parla alla vigilia del match contro l'Az Alkmaar in Olanda. "Giochiamo contro un avversario complicato. Hanno velocità...

Insigne: “Dobbiamo dare il massimo per conquistare punti qualificazione”

Domani dobbiamo fare risultato per conquistare la qualificazione". Lorenzo Insigne parla in conferenza di vigilia al fianco del tecnico Gattuso in Olanda. "All'andata abbiamo visto quanto può...

Ancelotti: “Domani sfida bellissima. Gara importante per testare la nostra crescita”

“Sarà una sfida bellissima, per noi è una gara importante per testare la crescita della squadra”. Carlo Ancelotti presenta così Juventus-Napoli nella conferenza di vigilia nella sala conferenze del Centro Tecnico di Castelvolturno. Il tecnico azzurronon dà indicazioni di formazione, bensì parla di abbondanza di scelte:

“La squadra sta bene, siamo motivati, sulla formazione deciderò all’ultimo momento. La realtà è questa, ho più di undici giocatori che potrebbero giocare, sarà un problema mio scegliere chi mandare in campo dall’inizio.
“E’ un test molto importante soprattutto per valutare il nostro momento attuale dopo un periodo buono. Certo con la Juve avremo una ulteriore riprova della crescita, oppure faremo un piccolo passo indietro”
“Se all’inizio avessi dovuto auspicarmi un tipo di condizione tecnica e mentale con la quale giungere in questo momento della stagione, avrei sperato che la squadra stesse in questa attuale condizione dopo un calendario non semplice.
Quindi sono fiducioso”.
La Juventus forse è stato l’unico neo della sua carriera da allenatore:
“La Juventus non la considero un neo, perché ho avuto un ottimo rapporto con i calciatori e poi perché è stata una esperienza formativa e ho anche appreso le dinamiche di una grande Società. Tutto serve per crescere”.
Con che animo si approccia la squadra a questa sfida?
“E’ una partita particolare, sicuramente sarà uno spettacolo bellissimo. C’è tanta attenzione e concentrazione come sempre accade in match di alto livello”.
Il Napoli è sfavorito sulla carta?
“Non mi interessa sapere chi è favorito. Il Napoli metterà in campo tutto quello che riuscirà a dare e così farà la Juve. Chi la dura la vince. Ognuno cercherà di limitare le qualità dell’avversario. Come è logico che sia”.
E’ una sfida che vale più di 3 punti?

“La partita vale 3 punti, di più non ne vale. Certamente una vittoria ci darebbe tanto entusiasmo perché questa è una squadra giovane che ha bisogno di entusiasmo”
Il fatto che il Napoli stia cambiando pelle rispetto a quello di Sarri, potrebbe sorprendere Allegri?
“Massimiliano ha talmente tanta esperienza e non credo che possa essere sorpreso. Nel calcio non ci sono più segretei, anche grazie alla tecnologia e i video. Tutti sanno tutto”.
Se dovesse usare un aggettivo per descrivere Allegri…?
“Pratico. Molto molto pratico, riesce a tirar fuori il meglio dalle qualità che gli mettono a disposizione”.

E’ anche un duello Insigne-Ronaldo:
“Non è una sfida individuale. Chi giocherà meglio come squadra riuscirà a vincere”.
Quali sono le parole da usare con la squadra alla vigilia di una sfida così importante?
“Non c’è bisogno di creare tante alchimie in queste occasioni, anzi meno si parla e meglio è. Non cambia il lavoro pratico che bisogna fare. Di solito queste partite già contengono motivazioni altissime, anzi bisogna cercare di stare attenti a non eccedere in tensione. Bisogna essere concentrati il giusto”
Incontrerà Ronaldo che ha sempre avuto belle parole su di lei come tecnico e come uomo:
“Per Ronaldo nutro una profonda riconoscenza, sia per le qualità umane che professionali che ha mostrato durante la mia esperienza al Real Madrid. Avere Cristiano in Italia è un arricchimento per il campionato”
Firmerebbe per un pareggio?
“Non ho mai firmato per un pareggio in vita mia e vado avanti su questa linea qua. Non dobbiamo pensare al risultato ma a esprimere le nostre caratteristiche senza discostarsi dalle ultime due gare. Perché è questo il Napoli che voglio”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

× Chatta con noi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: