shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : 0.00
View Cart Check Out

NEWS

Maksimovic: “Crediamo all’Europa League, sarà dura ma abbiamo i mezzi per arrivare lontano”

Crediamo di poter fare strada in Europa League”. Nikola Maksimovic parla ai microfoni di Radio Kiss Kiss all’indomani del successo sul Salisburgo.

“Abbiamo battuto un avversario forte che ci darà battaglia anche al ritorno. Il risultato di 3-0 è importante ma non decisivo. In Austria ci toccherà un match ad alto ritmo”.

“Ieri abbiamo sbagliato qualcosa nel finale di gara. Ancelotti oggi ce lo ha fatto notare e sappiamo cosa dobbiamo fare in vista della sfida di ritorno. Sicuramente non bisogna abbassare mai la tensione perchè il Salisburgo ha qualità per poter segnare”.

“Forse è la prima volta che affrontiamo una squadra che ha avuto una tale intensità di pressione per tutta la gara. Questo è stato un bel test per capire quale sia il livello europeo”.

“Io penso che in campo internazionale non esistano mai veramente dei favoriti. Lo abbiamo visto in Champions nell’ultimo turno e questo discorso vale anche per l’Europa League. Tutto è possibile e ognuno può giocarsi le proprie opportunità”.

Sulla squalifica del ritorno: “Mancheremo io e Kalidou e ci dispiace. Però siamo certi che abbiamo una rosa ed un gruppo all’altezza di disputare una grande gara. Luperto e Chiriches sono due ottimi difensori e daranno il loro contributo importante”.

Cosa è cambiato per te dalla gestione Sarri a quella di Ancelotti?

“Io posso parlare soprattutto di Ancelotti, perchè Sarri ha fatto le sue legittime scelte e per me c’era poco spazio. Ho capito che tutto era cambiato quando ho visto Ancelotti in ritiro che mi seguiva con stima e attenzione. Con lui abbiamo un grande rapporto, mi ha dato l’opportunità di giocare e di esprimere le mie qualità. Adesso voglio ricambiare la fiducia ogni qual volta vado in campo”.

Domenica si torna in campionato: “Contro un Sassuolo che è una squadra sempre brillante e imprevedibile. Abbiamo già iniziato ad analizzare il match con il mister e saremo pronti alla sfida”.

Quanto credete all’Europa League: “Moltissimo. Non pensiamo al futuro, perchè è una competizione che si gioca partita dopo partita. La strada è lunga ma siamo consapevoli di poter essere protagonisti”

Leave a Reply

× Chatta con noi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: