Ancelotti: “Napoli più competitivo dell’anno scorso. A Firenze gara pericolosa, ma sono fiducioso”

“Il Napoli è cresciuto come competitività”. Carlo Ancelotti parla in conferenza stampa alla vigilia del debutto in campionato contro la Fiorentina al Franchi.

“Con Lozano e i nuovi arrivati, la squadra è salita di qualità e siamo più forti nel complesso rispetto allo scorso anno. La Società ha fatto sinora un mercato oculato e anche oneroso. Sono soddisfatto”.

Che partita si aspetta domani?

“Difficile e pericolosa. Affrontiamo una squadra che ha grande entusiasmo anche per la nuova proprietà. Hanno uomini che possono mettere in difficoltà chiunque, soprattutto in velocità”.

“Giocheremo in uno stadio caldo e carico, sarà un bell’ambiente per una gara di calcio, ma siamo molto fiduciosi sulle nostre potenzialità”.

“Io ricordo la sfida dell’anno scorso al Franchi. Vorrei la stessa intensità, magari riuscendo a segnare stavolta, perchè l’altra volta finì 0-0 nonostante avessimo dominato”.

Su Lozano: “E’ un calciatore che abbiamo seguito tanto e finalmente, grazie al lavoro della Società, siamo riusciti ad averlo con noi. Non è stata una operazione semplice”

“Lozano conferisce alla rosa un ulteriore tasso tecnico. E’ un ragazzo disponibile che è venuto a Napoli con tantissimo entusiasmo e grandi motivazioni. Sono queste la caratteristiche che ci piacciono, oltre a quelle tecniche”.

In che ruolo giocherà?

“Hirving può fare tutti i ruoli dell’attacco: destra, dietro la punta e sinistra. Talvolta potrà giocare anche punta. E’ un calciatore completo e di alta qualità”.

In attacco state cercando qualche altro elemento?

“Non parlo di giocatori che non sono qua. In avanti abbiamo Milik, una punta che tutti vorrebbero, e siccome ce l’abbiamo noi, vogliamo che resti per tanti anni”.

“Domani Arek non sarà della gara perchè si è allenato poco dopo Ferragosto per l’affaticamento muscolare. Ribadisco che per noi è un attaccante importante anche per il futuro”.

Sarà un campionato diverso rispetto allo scorso anno?

“Beh, noi speriamo di sì. Noi vogliamo lottare per lo scudetto e colmare il gap con la Juventus. Ci sarà molto più equilibrio, secondo me, perchè varie squadre si sono rinforzate”.

“Però quello che più mi interessa è vedere la nostra crescita. Sono convinto che siamo più competitivi della scorsa stagione e ora spetta a noi dimostrarlo a cominciare da domani”.

Che voto dà al mercato del Napoli sinora?

“Do un 10. Sono soddisfatto e abbiamo raggiunto gli obiettivi che ci siamo prefissati come uomini che potessero rinforzare al meglio la rosa”.

Obiettivi raggiunti in sede di mercato. Qual è, invece, l’obiettivo in campionato?

“Ripeto, non mi nascondo, dico chiaramente che il nostro obiettivo è lottare per il titolo. Poi sarà il campo a parlare. Di più non posso dire…”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

× Chatta con noi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: