IN PRIMO PIANO

Il Napoli comunica il trasferimento a titolo temporaneo con obbligo di riscatto di Milik all’Olimpique Marsiglia fino al giugno 2022

La SSC Napoli comunica che il calciatore Arkadiusz Milik è stato trasferito, a titolo temporaneo fino al 30 giugno 2022 con obbligo di riscatto, all’Olympique...

Verona-Napoli, i precedenti

Sarà la 55esima sfida tra Verona e Napoli in Serie A. E' l'edizione numero 28 al Bentegodi. Questo il biancio dei 27 precedenti esterni: 10...

Verona-Napoli sarà diretta dall’arbitro Fabbri di Ravenna

Sarà l'arbitro Fabbri di Ravenna a dirigere Verona-Napoli. Assistenti: Alassio-Pagliardini. IV Uomo: Di Martino. VAR: Nasca-Meli Questi i 5 precedenti del Napoli con Fabbri in...

Koulibaly: “Questa è la mentalità giusta per affrontare la stagione”

Oggi abbiamo avuto la mentalità giusta". Kalidou Koulibaly analizza con soddisfazione la vittoria e la prestazione azzurra. "Non era semplice affronatre la Fiorentina, e se...

Gattuso: “Abbiamo disputato una gara tosta, soddisfatto per come si è espressa la squadra”

Abbiamo giocato in maniera tosta, ho visto mentalità e sacrificio". Gennaro Gattuso commenta il netto successo del suo Napoli contro la Fiorentina. "Sono soddisfatto per...

Coppa Italia / Napoli-Inter rinviata su Ordinanza del Prefetto di Napoli

Napoli-Inter, semifinale di ritorno di Coppa Italia prevista per domani sera al San Paolo, è stata rinviata a data da destinarsi.  La decisione è stata presa dal Prefetto di Napoli che, attraverso un’ordinanza, ha evidenziato “il probabile afflusso di tifosi per i quali non sarebbe possibile individuare con esattezza la provenienza, indipendentemente dalla residenza, in quanto potrebbe trattarsi di persone provenienti, per motivi di lavoro o di studio, dalle aree di cui agli allegati 1, 2 e 3 del DPCM 1° marzo 2020, con conseguente concreto rischio per la pubblica e privata incolumità connesso al possibile ulteriore diffondersi del virus COVID-19 ; che per il citato incontro di calcio sono stati venduti circa 40 mila biglietti, circostanza che determinerebbe inevitabili assembramenti per controllare gli ingressi allo stadio; che non è possibile adottare misure sufficienti a prevenire la diffusione di contagio in caso di assembramenti massivi, come in occasione di importanti eventi sportivi che prevedano la presenza di diverse migliaia di persone; che pertanto il citato provvedimento di divieto di vendita dei tagliandi ai residenti nella Regione Lombardia, già assunto per motivi di ordine pubblico, non risulta sufficiente a prevenire la possibile diffusione del contagio”. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

× Chatta con noi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: