IN PRIMO PIANO

Koulibaly: “Questa è la mentalità giusta per affrontare la stagione”

Oggi abbiamo avuto la mentalità giusta". Kalidou Koulibaly analizza con soddisfazione la vittoria e la prestazione azzurra. "Non era semplice affronatre la Fiorentina, e se...

Gattuso: “Abbiamo disputato una gara tosta, soddisfatto per come si è espressa la squadra”

Abbiamo giocato in maniera tosta, ho visto mentalità e sacrificio". Gennaro Gattuso commenta il netto successo del suo Napoli contro la Fiorentina. "Sono soddisfatto per...

Insigne: “Contento per la doppietta, abbiamo vinto da squadra”

Abbiamo vinto da squadra". Lorenzo Insigne contro la Fiorentina ha segnato una doppietta che gli ha consentito di superare Altafini nella classifica dei bomber azzurri....

Petagna, trauma contusivo al polpaccio sinistro

Andrea Petagna, sostituito nel finale di Napoli-Fiorentina, ha riportato un trauma contusivo al polpaccio sinistro.

Procura Figc, il Napoli ha rispettato tutti i protocolli sanitari. Archiviata l’indagine

Dopo la decisione del Collegio di garanzia in merito a Juventus-Napoli, è stata archiviata l'indagine sul rispetto dei protocolli sanitari da parte della Società azzurra....

Gattuso: “Ci è mancata la determinazione, non ho visto la mentalità giusta”

Sono amareggiato perchè non ho visto da parte della squadra la mentalità giusta”. Gennaro Gattuso analizza la sconfitta contro il Milan al San Paolo. “Premetto che il primo responsabile sono io,però oggi la squadra non mi è piaciuta soprattutto sotto l’aspetto mentale. Non ho visto carattere e veleno nel momento cruciale della gara. Quando c’era da dover mostrare il carattere non siamo stati all’altezza”. “Sotto il profilo tecnico abbiamo fatto quello che dovevamo fare e non credo ci sia questo divario tra il Milan e il Napoli. Però quando arriva la gara importante noi veniamo sempre meno. Questo va avanti da tanto tempo ed evidentemente la colpa è anche mia perchè sono qui da un anno ormai”. “Purtropo vedo atteggiamenti che non mi piacciono, dovremmo essere più concreti e decisi e invece a volte ci smarriamo in leggerezze. Non vedo il coltello tra i denti, manchiamo di determinazione”. “Io sono un allenatore che vuole vedere la tecnica e il gioco, ma senza carattere non si va da nessuna parte. E’ il momento di pensare da squadra, non esistono gli io, ma deve esistere solo un noi, deve esistere il bene della squadra sopra ogni cosa. Ripeto, non credo che il Milan sia più forte di noi, però oggi ha avuto la mentalità che a noi è mancata”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

× Chatta con noi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: