La responsabilità di quanto è accaduto me la prendo io”. Luciano Spalletti commenta la sconfitta di Empoli. “Immaginarsi un finale così incredibile era davvero difficile. Probabilmente non sono riuscito a trasmettere i miei concetti alla squadra. In queste partite l’avversario gioca sempre con intensità non abbassando mai la guardia. Noi invece abbiamo perso l’attenzione e abbiamo perso troppe palle. Ribadisco che la colpa è mia perchè è l’allenatore ad essere responsabile della squadra. “L’Empoli ha dimostrato di avere fame e noi sapevamo quanto avesse bisogno di fare risultato. Nel momento in cui la gara è diventata una battaglia noi abbiamo ceduto campo. Siamo una squadra con caratteristiche di possesso e lo abbiamo fatto bene fino ad un certo punto. Ma poi c’è stato un calo netto di concentrazione e questo non era davvero possibile prevederlo. “Adesso dobbiamo sfruttare queste 4 gare per conquistare l’obiettivo Champions. Del futuro parleremo a fine campionato”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: